Esiste un paese dove vi è già la pensione perfetta: ecco qual’è

Già nel 2022 si prospetta che vi sarà la formula di una pensione perfetta anche in Italia, ma intanto se ne trova una in un altro continente.

Mentre in Italia ancora la riforma pensioni è in alto mare, esiste un paese in un altro continente dove la pensione è già ad ottimi livelli di benessere.

La formula magica in Australia è uno dei fondi pensionistici più ottimali, con una crescita del 11,3%.

Il sistema australiano si può riassumere in alcuni punti:

a) la pensione ha un sistema di capitalizzazione individuale, con un conto personale che il lavoratore potrà riscattare quando andrà in pensione.

b) i fondi pensione possono essere gestiti da istituti di credito, banche, imprese, eccetera.

c) una parte dei fondi è reinvestita nell’economia nazionale.

d) l’aliquota pensione è del 12% che si detrae fiscalmente dal reddito complessivo annuo.

Esiste un paese dove vi è già la pensione perfetta: ecco qual’è

In Italia intanto l’IRPEF (imposta sul reddito delle persone fisiche) ha deciso un abbassamento delle pensioni a partire dal mese di marzo. A farne le spese in particolare operai ed impiegati che si vedranno ulteriormente abbassare il reddito.

Si, ancora: secondo dati ISTAT queste due categorie di pensionati si era già visto abbassare il reddito nel biennio 2019-2020 dello 0,3%.

Nel dettaglio ciò che influirà sul detrarre una parte di reddito ai pensionati sarà per due variabili: la prima riguarda il prelievo fiscale all’addizionale regionale 2020 e all’addizionale comunale 2020; la seconda riguarderà i pensionati che avevano ricevuto ulteriori fonti di reddito al di fuori del solo assegno previdenziale.

La modalità più ottimale per visionare il cambiamento è la possibilità di utilizzare Pin e SPID cosi da poter valutare subito. Ma chi non possiede ancora i mezzi digitali potrà rendersi conto dell’addebito solo a cose fatte, direttamente su cartaceo.

Una modalità fiscale che certamente andrebbe variata per permettere a tutti di essere partecipi del proprio reddito e di ciò che ne capita.

Il pagamento completo delle pensioni era stato con dei turni che avevano inizio dal giorno 23 febbraio: dalla A alla B martedì 23 febbraio dalla C alla D mercoledì 24 febbraio dalla E alla K giovedì 25 febbraio dalla L alla O venerdì 26 febbraio dalla P alla R sabato mattina 27 febbraio dalla S alla Z lunedì 1° marzo.