Dai credito alla tua passione, con la carta Hybrid Juventus

Grazie alla partnership tra UBI Banca e la squadra bianconera è nata la carta di credito Hybrid Juventus.

Juventus e UBI Banca

Hybrid Juventus è una carta di credito versatile e personalizzabile, si può poi scegliere tra versione Classic e Gold, in modo da avvicinarsi alle esigenze personali di ognuno, entrambe offrono la possibilità di un ingresso 2×1 al J-Museum, il museo della Juventus a Torino.

Ci sono tre possibilità per richiederla:

  • recarsi in una filiale UBI Banca, presentando tutta la documentazione necessaria, tra cui il codice fiscale e un documento in corso di validità e sottoscrivendo il modulo.
  • telefonicamente al numero verde 800 500 200 e seguire le istruzione del servizio clienti.
  • direttamente online, in questo caso sarà necessario poi recarsi in banca per sottoscrivere i documenti necessari al rilascio della carta.

A questo punto, dopo un’attenta valutazione sulla condizione reddituale del soggetto richiedente, la banca emette la carta di credito.

Carta di credito Hybrid Juventus: come funziona e tutti i servizi aggiuntivi

Una volta ottenuta la carta, le principali funzionalità a disposizione del possessore sono:

  • acquisti in Italia e all’estero, sia nei negozi fisici che all’estero
  • si può utilizzare questa carta attraverso il cellulare, l’orologio smartwatch e tutti gli altri dispositivi NFC, sia contactless sia a distanza
  • prelievo di denaro, tramite anticipo presso gli ATM o le filiali bancarie, sia in Italia che all’estero
  • tutti iservizi di self-service presso gli ATM
  • pagamento delle utenze mediante addebito diretto sul conto di pagamento della carta di credito
  • ricezione di accrediti di denaro

Carta di credito Hybrid Juventus: i costi

Per usufruire di tutto ciò, si dovranno sostenere dei costi, diversi in base alla tipologia di carta:

  1. La versione Classic, prevede un canone di 3 euro al mese. Nel caso si desideri una carta aggiuntiva, il canone da sostenere sarà di 26 euro. Questa tipologia di carta di credito prevede che il plafond compreso tra i 1.000 e i 7.000 euro. Nei prelievi di contanti la banca applica una commissione del 4% e un costo fisso di 3 euro, per le operazioni di prelievo in valuta estera invece, si paga solo una commissione del 1,75%. Per tutte le comunicazioni cartacee la banca in forma cartacea addebiterà il costo di 1 euro, è previsto l’addebito di una commissione sul pagamento di carburante di 0,77 euro. Nel momento dell’emissione o di rinnovo della carta si dovranno pagare 10 euro. Anche il cambio del Pin ha un costo: 5 euro.
  2. A differenza della carta Classic, la Gold, ha un canone annuale è di 80 euro, per la carta aggiuntiva il canone sarà  invece di 50 euro.  Nel caso in cui non si utilizzasse effettivamente la carta di credito, sarà  addebitato un costo che può variare da un minimo di 6 euro a un massimo di 70 euro all’anno. Il plafond è compreso tra 5.000 e 100.000 euro.

La carta di credito Hybrid: i servizi aggiuntivi

  • Pronto conto, che, per i titolari di un conto presso UBI Banca, consente di ottenere e versare un anticipo di denaro sul conto di regolamento del titolare della carta.
  • RePower, è un servizio che permette ai possessori di un conto presso UBI Banca, di ricostituire il plafond della carta, in un certo mese, attraverso il rimborso, totale o parziale, degli importi di spesa contabilizzati in quel determinato mese.
  • Box, dà la possibilità di modificare e regolare in autonomia e in tempo reale l’importo massimo della carta di credito, rispettaando però i massimali previsti
  • Servizio 3D Secure (Mastercard® Identity CheckTM o Visa Secure), sistema di sicurezza per poter fare acquisti online sui siti abilitati
  • Servizio Informativo che permette di ricevere informazioni, tramite mail o notifiche gratuite o un sms a pagamento, sul saldo e sulla disponibilità residua della carta di credito.

La rateaizzazione di Carta Hybrid Juventus

Per quanto riguarda il rimborso delle spese, il titolare della carta può scegliere tra il pagamento a saldo o può decidere per la rateizzazione. Può infatti decidere di versare degli importi compresi tra i 250 euro e i 5.000 euro, denaro che può essere versato anche da soggetti terzi in più soluzioni. La banca consente diversi piani di rateizzazione, a 3, 5, 10, 15, 20 e 25 mesi, che devono essere richiesti entro e non oltre il penultimo giorno lavorativo del mese di riferimento, presso la filiale UBI Banca, attraverso l’home banking o il phone banking. Qualunque sia il piano di rateizzazione scelto, è prevista l’applicazione di una commissione fissa (circa dell’11%) di attivazione e gestione, la quale viene applicata assieme alle singole rate mensili del rimborso.