Pagamento pensioni di marzo, occhio alle novità: cosa c’è da sapere

Buone notizie per tutti i pensionati che attendono di ricevere il pagamento della pensione di marzo. Entriamo nei dettagli e vediamo di cosa si tratta.

Pensioni

La pensione si rivela essere, senz’ombra di dubbio, un importante traguardo della propria vita. Dopo aver trascorso anni alle prese con i vari impegni lavorativi, infatti, è finalmente possibile staccare la spina e volgere il pensiero ai propri interessi. Non è un caso, quindi, che siano davvero in tanti a non vedere l’ora di maturare i requisiti necessari per poter accedere a tale misura. Come risaputo, infatti, per ottenere la pensione è fondamentale aver maturato un determinato numero di anni, sia dal punto di vista anagrafico che dei contributi.

Quest’ultimi possono risultare differenti in base alla strada percorsa. Oltre alla tradizionale pensione, infatti, negli ultimi anni si è assistito all’introduzione dall’Ape Sociale, ma anche Opzione Donna e quota 100. Fatte queste premesse, comunque, a destare particolare interesse, al momento, sono le date in cui verranno effettuati i pagamenti delle pensioni di marzo. Ebbene, stando alle ultime informazioni in merito, sembra che i pensionati potranno fare i conti con una gradita sorpresa. Ecco di cosa si tratta.

LEGGI ANCHE >>> Pensione 2021, aumentare l’importo è possibile: ecco come

LEGGI ANCHE >>> Pensionamento: è obbligatorio andarci una volta raggiunti i requisiti?

Pagamento pensioni di marzo, occhio alle novità: ecco il nuovo calendario

Pensioni adobe
adobe stock

Grazie all’ordinanza n. 740 del 12 febbraio 2021 della Protezione civile, che sarà pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, è stato annunciata la decisione di confermare, anche per i mesi di marzo, aprile e maggio, il pagamento anticipato delle pensioni. In seguito all’impatto del Covid, infatti, si è deciso nei mesi scorsi di anticipare il pagamento delle pensioni. Una scelta che è stata pertanto confermata anche in vista dei prossimi pagamenti.

In particolare, sempre stando a quanto si evince dall’ordinanza della Protezione civile, le date da tenere ben in mente sono le seguenti:

  • mese di marzo, è anticipato dal 23 febbraio al 1° marzo 2021;
  • mese di aprile, è anticipato dal 26 marzo al 1° aprile 2021;
  • mese di maggio, è anticipato dal 26 aprile al 1° maggio 2021.

Anche per i mesi di marzo, aprile e maggio, quindi, verranno anticipati i pagamenti delle pensioni. Non resta quindi che attendere il calendario esatto, con le lettere del cognome e le rispettive date, pubblicato dall’INPS, per sapere in quale giorno sarà possibile andare a ritirare la propria pensione.