Un paio di trucchi, buoni per capire i vantaggi della versione web di Whatsapp. Due sistemi che possono semplificare di molto anche la giornata lavorativa.

Whatsapp

Più che una semplice chat. Whatsapp è parte integrante della vita di ognuno di noi, avendolo fatto entrare circa una decina di anni fa senza mai abbandonarlo. Complice, naturalmente, la sua elasticità e la sua capacità di offrire un buon servizio di messaggeria istantanea, ma anche di chiamata e condivisione. Il tutto senza costi (se non quello della ricarica) e senza grossi patemi, escludendo l’ormai notissima polemica sull’aggiornamento delle condizioni di privacy.

Tolto questo, infatti, Whatsapp si è dimostrato piuttosto affidabile e utile, portando la relazione fra individui a distanza a prossimità mai toccate prima, vista l’immediatezza del mezzo e la semplicità dell’utilizzo. Non tutti ricordano, tuttavia, che l’uso della chat è disponibile anche sul pc. E, consapevole della necessità di doversi migliorare in questo senso, l’app di Facebook ha già fatto sapere di voler investire in questo senso.

Durante il lockdown, le applicazioni di web conference hanno spopolato. E Whatsapp in questo senso, pur offrendo la possibilità di un utilizzo da pc (la versione WebWhatsapp), non era fra quelle in grado di offrire una conferenza online o una videoriunione. Ecco perché l’azienda ha già deciso di implementare questo servizio, mettendo a disposizione la possibilità di guardarsi negli occhi anche utilizzando la versione web della chat. Ma non è la sola ragione per cui Whatsapp e monitor pc sembrano andare particolarmente d’accordo.

LEGGI ANCHE >>> Sospetti di tradimento? Grazie a Whatsapp potrete scoprire la verità

LEGGI ANCHE >>> Whatsapp diventa un inferno: per noi e per i nostri contatti

Whatsapp e Web, due ragioni per cui conviene usarlo su pc

Il punto è che l’interfaccia di WebWhatsapp diventa estremamente utile nel momento in cui si decida di trasferire file da un “telefono” all’altro. Potendo accedere direttamente alle pagine di Google sulla stessa schermata, sia il trasferimento da internet che di semplici file scaricati diventa estremamente più agevole. E questo, in casi si debba passare qualcosa da telefono a pc, diventa anche più facile con il trucco del finto gruppo: ossia si crea un gruppo con un solo amico, che poi viene rimosso per continuare a “chattare” con sé stessi e utilizzarlo come magazzino di file.

Ma non solo. Un’altra bella trovata, valida per chi possiede (magari per ragioni di lavoro) due account Whatsapp, è quella che permette di leggerli contemporaneamente sul web. In questo caso, il trucco è semplice: doppio account, doppio browser sul quale aprirli. In questo modo all’app sembrerà di essere utilizzata su due computer diversi. Semplice e geniale. E quando si finisce di usarlo, la raccomandazione è sempre la stessa: effettuare il logout.