Hyperloop, il progetto del treno supersonico pronto a… volare

Treno Hyperloop
Foto di S. Hermann & F. Richter da Pixabay

L’ultima pensata avveniristica di Elon Musk punta su Hyperloop: una capsula in grado di coprire la distanza Roma-Milano in appena 30 minuti.

Treno Hyperloop
Foto di S. Hermann & F. Richter da Pixabay

Nell’era dei Boeing e dei jet capaci di rompere il muro del suono potrebbe sembrare quasi riduttivo usare ancora il modo di dire “veloce come un treno”. Eppure, quasi per fare onore a una locuzione sviluppata per ricordare come l’invenzione del trasporto ferroviario abbia davvero rivoluzionato la vita dell’umanità accorciando di molto i tempi degli spostamenti, gli ingegneri ferroviari hanno raccolto la sfida. Applicare le più moderne concezioni dell’aerodinamica e dello spostamento su rotaia a uno stock di supertreni.

Niente fantascienza. L’obiettivo di questa ulteriore rivoluzione nei trasporti mira a ridurre al lumicino il periodo di permanenza sul mezzo e collegare in pochi minuti (sì, minuti) grandi città italiane lontane fra loro. Hyperloop si chiama e ha un sogno: Roma-Milano in appena mezz’ora.

Di mezzo c’è Elon Musk, e forse non poteva essere altrimenti. Si parla infatti di qualcosa probabilmente di mai pensato prima, frutto a tutti gli effetti di una mente visionaria. Con Hyperloop si va nel futuro: a Las Vegas, infatti, è stato effettuato un test che ha portato una capsula per 500 metri in 400 chilometri orari.

LEGGI ANCHE >>> Rc Auto, novità sui risarcimenti per lesioni gravi: Assoutenti non gradisce

LEGGI ANCHE >>> Sospetti di tradimento? Grazie a Whatsapp potrete scoprire la verità

Hyperloop, il progetto del treno supersonico atteso in Italia per il 2030

E l’aspirazione degli scienziati è di trasferire tale potenzialità su un convoglio con passeggeri, mettendo un treno su rotaia a 1.200 chilometri orari. Praticamente più di un aereo. C’è da chiedersi se un equipaggio umano sia in grado di viaggiare a una tale velocità. Ma probabilmente lo si saprà presto, visto che anche l’Italia si è mostrata più che interessata al progetto. L’arrivo nel nostro Paese è stimabile da qui a una decina d’anni (probabilmente 2030).

E per accogliere Hyperloop, sembra vi sia tutta l’intenzione di adeguare le linee ferrate italiane, conformandole a un progetto ambizioso che, naturalmente, riguarderebbe solo le linee principali. Roma-Milano è un’ipotesi: viaggiare a 1.200 chilometri orari significherebbe partire dalla Capitale e arrivare in Lombardia nel tempo necessario per sedersi, partire e controllare i biglietti. La bellezza del viaggio? Se si ha fretta, a quanto pare, se ne può fare a meno…