Trovati gli alimenti che aumentano il rischio di morte del 58%

Vi sono una serie di alimenti, il cui consumo, può aumentiare il rischio di morte fino al 58%. Vediamo insieme quali sono e come evitarli.

junk food
Fonte pixabay

Ad aumentare il rischio di morte del 58% non sono solo gli alimenti derivanti dal cd. junk food, ovvero cibo spazzatura dall’alto impatto calorico come merendine, bibite gasate ma anche i cd. alimenti ultra-trasformati, ovvero tutti gli alimenti sottoposti a processi di lavorazione e aggiunta di addittivi e conservanti.

Prima di entrare nel merito, bisogna partire dal principio. Gli alimenti possono essere divisi in quattro categorie: non trasformati, culinari, trasformati e ultra-trasformati. Oggi ci concentreremo sugli alimenti trasformati e ultra trasformati.

Si considerano trasformati gli alimenti che sono stati sottoposti a dei trattamenti tali da cambiarne le caratteristiche nutrizionali, sono un esempio: il pesce in scatola, come il tonno o il pane.

Sono cibi ultra-trasformati, invece, quelli a cui sono stati aggiunti additivi e conservanti. In , questa categoria non rientrano solo i cd. cibi spazzatura ma anche i succhi di frutta, i cioccolati e i cibi preconfezionati.

Secondo un’indagine nutrizionale, chi mangia abitualmente questi cibi aumenta il rischio di morire fino al 58%.

LEGGI ANCHE >>> Occhio alle scadenze: se manca questo documento salta la pensione

LEGGI ANCHE >>> Giocano 250mila euro online: gli spetta il Reddito di Cittadinanza

Gli alimenti che hanno effetti nocivi sulla salute

American Journal of Clinical Nutrition ha pubblicato una ricerca italiana che ha confermato l’effetto nocivo per la salute per chi consuma i cibi sopra elencati.

La ricerca ha seguito, per otto anni, oltre 20.000 persone che consumavano abitualmente tali alimenti. Detta ricerca ha registrato un incremento del tasso di mortalità che varia dal 25 fino a più del 55%.

Nella maggior parte dei casi la morte scaturisce da problemi di natura cardiocircolatoria.

Secondo questo studio, a creare effetti dannosi per l’uomo non solo gli zuccheri contenuti all’interno di questi cibi, ma per lo più sono i processi di lavorazione alla base dell’aumento fino al 58% di rischio di morte in più per chi mangia abitualmente questi cibi.

Puntare su cibi sani come quelli presenti nella dieta mediterranea ridurrà sicuramente il rischio di complicazioni cardiocircolatorie e di morte.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base