Multe molto salate da oggi, per i trasgressori della legge. In particolare, per chi sporcherà il suolo urbano tirando le sigarette a terra

multa soldi 100 euroAi fumatori di Roma non farà piacere sapere, che il nuovo Regolamento dei rifiuti urbani, redatto a fine 2020, ha ottenuto anche il parere favorevole della commissione di Roma e attende adesso il voto dell’Aula capitolina.

Saranno salatissime le multe, per chi getterà i mozziconi di sigarette a terra. Felice della notizia, ha subito commentato l’assessore dei rifiuti della città di Roma, Katia Ziantoni: L’ultimo regolamento vigente era del 2005, con questo invece recepiamo le più recenti normative sia nazionali che europee in tema di economia circolare”.

Leggi anche>>> Assegno mantenimento figli, ci sono alcune spese extra

Leggi anche>>> Insetti a tavola, per l’Europa si può fare: ecco quali potrebbero finire… nel piatto

Le sanzioni per chi tira le sigarette a terra: ecco a quanto ammonteranno

Attenzione, perché le novità non riguarderanno solo i fumatori. A loro comunque, il consiglio di fare molta attenzione per non incorrere in multe tutt’altro che leggere. Non converrà gettare a terra quel che resta delle sigarette fumate, ma, come anticipato, non solo: attenti anche a lasciare per strada rifiuti ingombranti e dispositivi di sicurezza personale anti Covid.

Se l’Aula capitolina dovesse votare a favore del nuovo Regolamento dei rifiuti urbani, a Roma i fumatori farebbero bene a stare molto attenti. Quella della sigaretta che finisce per terra infatti, potrebbe essere una “distrazione” più che cara. I provvedimenti infatti, andrebbero dai 25 euro, ai 500 euro per i cittadini beccati in flagrante, nel momento del rilascio della sigaretta verso il suolo cittadino. Inoltre, questa misura, in periodo di pandemia, verrà estesa anche a chi getta a terra i dispositivi di protezione, come le mascherine.

Per coloro invece, che lasceranno per strada oggetti ingombranti quali mobili, elettrodomestici o materassi, la sanzione applicabile va dai 150 ai 500 euro. Ed ancora, per chi rovista nei secchi dell’immondizia, previste ulteriori sanzioni dai 300 ai 500 euro, oltre alle multe applicate ai cittadini che li danneggeranno o imbratteranno di scritte o adesivi.