Il 2020 è stato un anno fortunano per il mercato dei videogiochi che è cresciuto di oltre il 20% rispetto al 2019. Perché?

videogiochi
Fonte Pixabay

Il mercato dei videogiochi, con oltre il 20% rispetto all’anno scorso, ha battuto il mercato del cinema e dello sport, che messi assieme hanno generato un fatturato di 175 miliardi di dollari, che nel 2020 è diminuito drasticamente.

A rivelarlo è la International Data Corporation che, in un’ indagine effettutata sul mercato dei videogiochi, ha dimostrato come il fatturato sia cresciuto del 20% e, quindi, per un equivalente di 197.7 miliardi di dollari come ricavo totale.

I motivi sono da rintracciare nei lockdown dettati dalla pandemia di COVID-19 e nella crescita esponenziale del mercato dei mobile games.

LEGGI ANCHE >>> Servizio Civile Digitale: alla ricerca di 1000 giovani volontari

LEGGI ANCHE >>> Lutto nel mondo della Moda: la tragica scomparsa dello stilista parigino

Mercato dei videogiochi: ecco perché è così aumentato

I motivi principali per cui il mercato dei videogiochi sia andato alle stelle sono due.

Il primo è sicuramente dovuto al COVID-19, in particolare alle conseguenti restrizioni e lockdown. Infatti, la chiusura di stadi e cinema al pubblico, e lo slittamento di film ed eventi sportivi hanno contribuito a far calare nettamente il ricavato totale di sport e cinema.

Ne consegue che, le persone costrette a casa si sono cimentate, per combattere la noia, con videogiochi che si sono rivelati gli acquisti preferiti in tempi di pandemia.

Un altro motivo che ha portato alla crescita del fatturato di questo mercato è la diffusione di Nintendo Switch, trainata dal successo di Animal Crossing: New Horizons.

Per non parlare dell’uscita delle nuove console di Microsoft e Sony, Xbox SeriesX|S e PlayStation 5, il cuo esordio risale allo scorso novembre.

Ruolo fondamentale lo hanno avuto anche i mobile games. I videogiochi per dispositivi mobile hanno registrato nel 2020 una crescita del 25%, pari a 87.7 miliardi di dollari.