Sembra avvicinarsi la proroga per non lasciare a casa i navigator, l’esperimento non riuscito che rischiava di beffarli

Navigator: da beffa a salvezza, arriva la proroga
Reddito di cittadinanza (Fonte foto: web)

Uno spiraglio per i navigator. Il loro contratto scadrà tra quattro mesi, precisamente il 30 aprile 2021, ma l’esperimento tanto voluto dal M5S non ha portato i frutti sperati e con il Reddito di Cittadinanza, potrebbe sparire la loro figura.

Non solo quindi, tantissimi italiani non avrebbero comunque trovato l’impiego, ma proprio i navigator potrebbero tornarsene a casa, da disoccupati. Claudio Cominardi, deputato del Movimento 5 Stelle in Commissione Lavoro, ha parlato della volontà di proroga per questi 2.700 professionisti impiegati da Anpal Servizi con un contratto di collaborazione.

Leggi anche>>> E’ arrivato l’aiuto alle Partite Iva: quanto vale e quanto dura il Bonus

Leggi anche>>> Conto corrente in rosso: cosa ti succede dal 1 gennaio 2021 se non hai liquidi

Navigator, cosa succederà adesso?

Per ora, la richiesta di Cominardi risulta bocciata dalla Ragioneria di Stato, come lo stesso deputato ha spiegato a mezzo social perché le coperture indicate non erano corrette”. Questo però non ha fatto arrendere il deputato che il 19 dicembre scorso ci ha riprovato, fornendo un numero maggiore di relazioni tecniche. Risultato? Bocciate anche loro.

Ciò che però non può essere respinta, è un’ultima domanda-tentativo di Cominardi: quella di un Ordine del giorno. Per adesso comunque, la possibilità di fare colpo è debole, ma il risultato è che l’Esecutivo si “impegna a valutare l’opportunità per una proroga del contratto dei 2.700 navigator”.

Anche se questa volta non dovessero esserci risultati positivi, spiega lo stesso Cominardi, ci dovrebbero essere in futuro nuove occasioni per sanare dal punto di vista normativo questa situazione”. Il problema, resta capire se effettivamente interessi alla politica italiana, far fronte alle richieste per questi professionisti. A far sperare i navigator, sono le recenti dichiarazioni della ministra Catalfo, che promette: “Sono previsti nuovi provvedimenti”. Questi professionisti sono aiutati dalla pandemia. Sì, perché molti italiani hanno perso il posto di lavoro a causa del Covid, ed in futuro saranno di più, i richiedenti del Reddito di Cittadinanza. Per questo, è assolutamente necessaria la proroga, per non mandare a casa i navigator, che intanto attendono.