Le banche potrebbero aumentare i costi delle commissioni sui conti correnti per i prelievi agli sportelli. I possibili scenari che potrebbero delinearsi 

Conti correnti
Fonte Pixabay

Non sembra esserci pace per i risparmi dei cittadini depositati sui conti correnti. All’orizzonte c’è un nuovo rincaro che potrebbe portare a delle serie riflessioni prima di recarsi ad uno sportello bancario per ritirare dei contanti.

Niente paura però, almeno per quanto concerne la propria banca non ci sono pericoli. Le condizioni dovrebbero rimanere invariate con le commissioni azzerate nel caso ci si rechi presso la propria filiale.

Il discorso cambia qualora per qualsiasi causa si è costretti a prelevare da un’altra banca. Solitamente la spesa varia da 50 centesimi fino ad un massimo di 2 euro. Lo scenario futuro però sembra ancora più oneroso, il che non è affatto una bella notizia.

LEGGI ANCHE >>> Nuove tasse sulla casa e sui conti correnti dei risparmiatori italiani

LEGGI ANCHE >>> Conti correnti in pericolo ​nel 2021, si rischia il “blocco” per questi motivi

Conti correnti: cosa hanno in mente le banche riguardo il costo delle commissioni

La nuova idea inerente le commissioni interbancarie è quella di applicare un costo diretto al conto corrente al momento del prelievo. Laddove questa linea dovesse essere avvallata, ogni istituto bancario potrebbe a proprio piacimento stabilire dei prezzi di commissioni che potrebbero sforare quelli sopracitati.

Al contempo però si riceverebbe un avviso prima di effettuare l’operazione con i dettagli dei costi totali dell’operazione (compresi quindi di commissioni). Solo se le condizioni vengono ritenute fattibili si procede con la conferma. Almeno questo verrebbe da dire visto che con questo ulteriore rincaro si rischia di portare la gente ad evitare prelievi interbancari.

L’altra faccia della medaglia può essere rappresentata dalla possibilità di invogliare i contribuenti a dei pagamenti con carta e bancomat e a lasciarsi alle spalle una volta per tutte i tanto “fastidiosi” contanti. Chissà se questa non sia proprio una strategia per convergere sempre di più verso questa direzione.