Chiedere un mutuo al 95% è la soluzione migliore per chi ha poca liquidità ma che vuole comprare casa ad un tasso di interesse vantaggioso. Scopriamo cos’è e come fare per ottenerlo.

Mutuo al 95%
Foto © Pixabay

Non sono molte le banche disposte, specie in questo periodo, a concedere mutuo oltre l’80%.

Esiston, però, delle soluzioni che consentono di ottenere un mutuo al 95%, e in certi casi un mutuo fino al 100% del prezzo della casa.

Il mutuo 95% è una tipologia di mutuo che è stata introdotta da alcuni istituti di credito per risolvere il problema di chi non possiede una notevole disponibilità economica da utilizzare come anticipo per l’acquisto di un immobile.

Il mutuo 95% ha le caratteristiche del mutuo fondiario, ma è di fatto un mutuo ipotecario in quanto supera il limite di importo stabilito dalla legge.

LEGGI ANCHE >>> Vaccino, la protesta dei medici specializzandi: “Il lavoro va pagato”

Mutuo al 95%: come richiederlo

La procedura per richiedere un mutuo al 95% a seconda della banca presso la quale si è deciso di inoltrare la domanda di mutuo.

In linea generica, la documentazione richiesta al fine di verificare la sussistenza dei requisiti necessari per la concessione del mutuo è:

  • documentazione anagrafica e reddituale;
  • atto di nascita dei richiedenti, al fine di verificare se l’età rientra nei limiti imposti dalla banca;
  • storia creditizia, al fine di verificare che il compratore sia un bravo creditore.

Se detta documentazione fosse, per la Banca, coerente con la richiesta di mutuo di potrà procedere con la pratica di mutuo.

La banca incaricherà un perito di fiducia che avrà il compito di stabilire il valore commerciale del bene da ipotecare. Se l’immobile è regolare dal punto di vista catastale e l’importo di mutuo è congruo, il mutuo verrà deliberato e sarà giunto il momento di scegliere un notaio di fiducia per la redazione dell’atto di compravendita immobiliare.