A Siderno, la dea bendata ha baciato un Avvocato a cui è stato associato il nome di fantasia “Alessandro”. Il gratta e vinci era un VinciCasa.

vinci casa gratta e vinci

Il gratta e vinci che ha portato alla vincita di una casa è il n. 289 del 15 ottobre di VinciCasa.

Il 5 è stato centrato a Siderno (RC) presso il punto vendita Sisal Al Puntogiusto situato in SS 106 KM 110 537 SNC. La combinazione vincente era: 2, 3, 10, 12, 20.

Il premio, costituito da 500.000€, è stato così ripartito:

  • 200.000€ corrisposti subito, in denaro, che il vincitore può utilizzare senza alcun vincolo;
  • la restante parte dedicata all’acquisto di uno o più immobili sul territorio italiano.

Ma chi è il vincitore di questo gratta e vinci? Vediamolo insieme.

LEGGI ANCHE >>> Patrimoniale, si va verso il prelievo sul conto corrente? Tutti gli indizi

Gratta e vinci da 500.000 euro: chi è il vincitore?

soldi gratta e vinci

“Alessandro” è il nome di fantasia scelto dal vincitore per raccontare la sua storia: nato in Calabria, avvocato di professione, sposato ma non ancora padre.

Per lui nulla è affidato al caso, per lui, vincere una casa, sarebbe stato soprattutto un mezzo per realizzare al meglio il suo ambizioso progetto di vita.

Alessandro è solito giocare a VinciCasa, nella speranza di vincere il più grande sogno della sua vita: la casa. Così, in un giorno come tanti altri passa a prendere un caffè e decide di comprare un vincicasa  e di scegliere i numeri ancorati a date famigliari a lui particolarmente care.

Ed è anche per caso che scoprirà di aver vinto una casa + 200.000€ subito.

Nel solito bar non si parlava che della vincita a VinciCasa ancora a distanza di giorni, con tutte le persone che sognavano anche solo all’idea di averla potuta vincere quella casa.

Alla scoperta della vincita alla presenza della moglie, seppur increduli all’idea che fosse accaduto proprio a loro. Le parole del vincitore, subito dopo aver scoperto la vincita: “Ho tempo due anni per acquistare una casa. Ora sto già pensando a quale data scegliere come numero da giocare per la prossima schedina.”

LEGGI ANCHE >>> Allarme conto corrente: arriva patrimoniale, ma cos’è? Chi rischia?