Il dimagrimento di Paolo Del Debbio non è passato inosservato ai telespettatori di Dritto e Rovescio. Ma cosa sta accadendo al presentatore?

de debbio dimagrimento

Paolo Del Debbio, è nato il 2 febbraio 1958, a Lucca ed è del segno dell’Acquario. Ha conseguito la laurea in Filosofia presso l’Università della Santa Croce di Roma

Nel 1988 comincia a lavorare, dapprima come Coordinatore centro Studi e poi come assistente all’Amministratore Delegato, per la società Fininvest Comunicazioni, appartenente al gruppo Fininvest.

Del Debbio è anche insegnante universitari  presso l’Università IULM di Milano, dove insegna Etica ed Economia.

In TV debutta come conduttore nel 2004 nel programma Secondo voi, mentre nel 2009 approda alla conduzione di tre edizioni di Mattino Cinque con Federica Panicucci. La grande popolarità arriva nel 2012 con la conduzione di Quinta Colonna, talk show politico di successo trasmesso in prima serata su Rete 4. Tra le altre trasmissioni: Dalla vostra parte e Perché si perché no. Infine, dal marzo del 2019 conduce Diritto e rovescio.

Ma Del Debbio sta facendo parlare di sé per il suo notevole dimagrimento.

Il conduttore di Dritto e Rovescio ha perso, infatti, 27 kg.

Ma a cosa è dovuto questo dimagrimento?

LEGGI ANCHE >>> “Le scorte ci sono, non assaltate gli scaffali”, la ricerca di Natale degli italiani

Del Debbio svela il segreto del suo dimagrimento

del debbio

Il conduttore non ha molti segreti a riguardo: ha fatto una dieta, è stato seguito da un medico, ha mangiato meno ed ha ridotto drasticamente il suo peso.

Paolo Del Debbio, in una recente intervista al Corriere della Sera, ha così risposto alle domande in merito al suo dimagrimento: “Facendo corna, toccando ferro all’italiana e legno alla francese, non sono mai stato meglio. Mi sento meno affaticato, più sciolto, cammino più leggero e il cervello è più veloce. Poi, di sicuro, la dieta non è partita da una considerazione estetica, ma di salute. Dopodiché, sentirsi anche meglio con se stesso non è una cosa brutta”.

LEGGI ANCHE >>> Esce dalla porta ma rientra dalla finestra, la patrimoniale riammessa alla discussione