Tassa successione o patrimoniale? Un esponente del Governo ha spiegato all’emittente Tv2000 di essere favorevole a livello personale a reintrodurre una tassa sulle successioni. Ma è polemica con l’emittente che parla di “patrimoniale”. “Mai parlato di patrimoniale”, chiarisce il ministro. L’economista Bruni invece:”In tempo di crisi chi ha denaro deve tirarlo fuori”.

provenzano ministro
Un passaggio del dibattito in onda a “Benedetta Economia!” su TV2000. Da sx a dx: Maurizio Landini, Luigino Bruni e Giuseppe Provenzano. Fonte: video account YouTube Tv2000.

Siamo vicini ad una tassa patrimoniale? Nel Governo si sta parlando della possibile introduzione di questa tassa? Il giallo sta tutto nelle dichiarazioni che avrebbe reso il ministro Provenzano all’emittente Tv2000 nel corso del programma “Benedetta Economia!” andato in onda ieri sera e che vedeva come ospiti anche il segretario generale della Cgil Maurizio Landini e l’economista Luigino Bruni.

Secondo l’emittente, infatti, il ministro Giuseppe Provenzano, titolare del dicastero per il Sud e la Coesione Territoriale, si sarebbe detto “personalmente d’accordo su una proposta di patrimoniale”. In un comunicato diffuso in anteprima e pubblicato sul sito ufficiale, Tv2000 riprende quello che sarebbe stato il discorso effettuato da Provenzano sull’argomento.

Ecco il testo del comunicato:

Il ministro Giuseppe Provenzano è “personalmente d’accordo” sulla proposta di una patrimoniale “ma non è l’accordo di governo. Questo è giusto che io lo dica perché faccio parte di un governo che decide insieme. Non fa parte dell’accordo di governo ma io sono convinto e ne faccio un elemento di battaglia politica che nel nostro Paese sia giunto il momento di reintrodurre una forma di tassazione, come per esempio sulle successioni, che non è una riforma socialista – ed essendo socialista non ho difficoltà a dirlo – ma è una riforma liberale”.

Sul tema si è espresso in studio anche l’economista e biblista Luigino Bruni:”Non capisco perchè anche questo Governo fatica a parlare di patrimoniale. Nel senso che la patrimoniale è un problema di equità intergenerazionale. E’ chiaro che non parliamo di megapatrimoniale. Noi stiamo scaricando sul futuro i problemi di oggi facendo debito. Oggi c’è gente che ha del denaro e nei tempi di crisi grave e straordinari chi lo ha deve tirarlo fuori. Se noi abbiamo paura del 5-7% che perdiamo come elettorato, noi perdiamo una grande opportunità di equità molto grande“.

LEGGI ANCHE >>> Patrimoniale sul conto corrente: l’incubo ad alto rischio, quanto c’è di vero?

Tassa successione o patrimoniale? Il ministro  Giuseppe Provenzano chiarisce le sue parole

tassa successione patrimoniale
Image by angelo luca iannaccone from Pixabay

Dopo aver appreso del comunicato di anteprima emesso dall’emittente Tv2000, il ministro Provenzano ha subito emesso ieri sera una nota per spiegare di non aver parlato di essere d’accordo sulla patrimoniale ma di aver parlato di una tassa sulle successioni.

La nota di Provenzano:

«Prendo le distanze dal comunicato stampa diramato da Tv2000 in merito alla trasmissione “Benedetta economia” a cui ho preso parte, che andrà in onda questa sera, in quanto non ho mai detto di essere personalmente d’accordo sulla proposta di una patrimoniale. Ho detto invece di essere favorevole, a livello personale in quanto non rientra nell’accordo di governo, a reintrodurre una forma di tassazione sulle successioni, nel caso di grandi ricchezze ereditate”.

Chi avrà ragione quindi? Per scoprilo ecco il video postato da Tv2000 sul suo account ufficiale YouTube e che riprende il discusso passaggio del dibattito sul tema effettuato nel corso della trasmissione “Benedetta Economia!”, con le dichiarazioni del ministro Provenzano e anche dell’economista Bruni.

Il titolo del video è “Provenzano: “Sono per la patrimoniale, ma non è l’accordo di governo”.

LEGGI ANCHE >>> Imposta di successione, quando non pagarla? Ecco i motivi di esonero