Contributi, il decreto Ristori bis prevede la sospensione di molti adempimenti per partite iva ed imprese in termini di versamenti.

contributi e iva
Image by Alexas_Fotos from Pixabay

Novembre, e per certi versi anche dicembre come vedremo dopo, sono mesi che comportano un alleggerimento economico e burocratico per milioni di partite iva e imprese.

In termini di versamento Iva e pagamenti contributi Inps sono molte le sospensioni e le proroghe previste dal Governo con gli ultimi provvedimenti.

LEGGI ANCHE >>> Imposta di successione, quando non pagarla? Ecco i motivi di esonero

Inps ed Iva, sospensione contributi e versamenti: ecco dove e per chi

contributi e iva
Image by Photo Mix from Pixabay

La circostanza della sospensione di versamenti Iva e pagamenti contributi si legge nel Decreto Ristori bis che reca con sé anche cancellazioni totali di adempimenti tributari molto importanti.

Proprio Palazzo Chigi, a conclusione dell’ultimo Consiglio dei Ministri ha diramato una nota di sintesi presentando le maggiori decisioni e misure prese per aiutare imprese e professionisti penalizzate dalle restrizioni previste dall’ultimo Dpcm.

Sospensione dei versamenti
Per i soggetti che esercitano attività economiche sospese è prevista la sospensione delle ritenute alla fonte e dei pagamenti IVA per il mese di novembre.

Cancellazione della seconda rata dell’IMU
È prevista la cancellazione della seconda rata dell’IMU per le imprese che svolgono le attività che danno titolo al riconoscimento del nuovo contributo a fondo perduto e operano nelle Regioni caratterizzate da uno scenario di massima gravità e da un livello di rischio alto individuate ai sensi dall’ultimo DPCM, a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività.

Rinvio del secondo acconto Ires e Irap per i soggetti a cui si applicano gli Isa
Nei confronti dei soggetti che esercitano attività economiche per le quali sono stati approvati gli indici sintetici di affidabilità fiscale e che operano nelle aree del territorio nazionale caratterizzate da uno scenario di massima gravità e da un livello di rischio alto, viene disposta la proroga al 30 aprile 2021 del pagamento della seconda o unica rata dell’acconto di Ires e Irap.

Sospensione dei contributi previdenziali
Per le attività previste dal decreto-legge Ristori che operano nelle zone gialle vengono sospesi i contributi previdenziali e assistenziali per il mese di novembre. Per quelle delle zone arancioni e rosse la sospensione è riconosciuta per i mesi di novembre e dicembre.

LEGGI ANCHE >>> Bollo Auto Gratis: abolizione e proroga, chi ne ha diritto?