L’assicurazione? Meglio online. Metodo scelto da un’italiano su due. L’81% vorrebbe ricevere assistenza tramite app in caso di sinistri.

Assicurazione online polizza
Image by Gerd Altmann from Pixabay

Come sottoscrivere l’assicurazione? Meglio il canale online. Sia per informarsi che poi per acquistare la polizza. Ed è ancora meglio poter consultare siti ed app aziendali. Questi canali digitali sono preferiti rispettivamente dal 35% e dall’11% degli italiani che pensano sia meglio l’online. Sono questi alcuni dei risultati emersi dall’Osservatorio “The World after Lockdown” curato da Nomisma e Crif su un panel omnibus di 1.000 italiani (18-65 anni).

Ma perchè è considerato sempre meglio l’online per sottoscrivere un’assicurazione? La risposta è che di interesse sono anche i punteggi e le recensioni sui siti che mettono a confronto diverse soluzioni (13%). La quota di chi, al contrario, preferisce informarsi “di persona” affidandosi ad agenti/broker è del 26%, mentre il 14% segue i consigli di amici o familiari.

Il fattore tempo è importante per considerare meglio il canale online per sottoscrivere l’assicurazione. La possibilità di poter dedicare alla ricerca tutto il tempo che si desidera è indicata come prima motivazione dal 29% di chi utilizza il canale online. D’altro canto, però, anche il risparmio di tempo è importante, e il 28% opta per il canale digital proprio perché riesce a reperire le informazioni all’istante.

Anche i fattori facilità (15%) e affidabilità (7%) sono importanti per considerare meglio il canale online per sottoscrivere l’assicurazione. C’è anche chi evita di recarsi fisicamente in agenzia perché ha paura dei contagi (6%) o perché non è più abituato a fare file (5%).

L’assicurazione? Meglio online con siti e app aziendali

assicurazione online siti app
Image by Gerd Altmann from Pixabay

Tra i canali online delle compagnie assicurative, l’utilizzo delle APP è ancora poco diffuso rispetto a quello dei siti web. Oltre 8 italiani su 10 però sarebbero interessati ad interagire via APP con la propria compagnia assicurativa in caso di incidente.

Per il fattore “customer care” l’assicurazione online è considerata meglio gestibile e più a portata di mano. C’è un alto interesse che fa considerare meglio dettato dalla possibilità di ricevere un’assistenza immediata sul cellulare da parte dell’agenzia riducendo i tempi per la gestione dei sinistri.

Infine, l’insorgere del Coronavirus ha innalzato l’attenzione dei clienti sul tema della sicurezza. Tra le nuove polizze che gli italiani vorrebbero trovare sul mercato primeggia quella che copre la perdita del posto di lavoro (67%). Seguono la polizza Cyber Risk (47%), quella della tutela legale (45%) e quella per la copertura per le pandemie e per il lockdown (41% e 40%).