Anche se non è stato ufficialmente rilasciato, il sistema operativo Windows 10X è stato installato su un Surface Go e un MacBook grazie ad un emulatore. Alcuni sviluppatori sono riusciti a catturare l’immagine del sistema operativo, ad estrarla e a modificarla con l’hardware disponibile. Uno di loro ha installato Windows 10X su un MacBook, mostrando il risultato ottenuto in un video. Chi ha avuto la possibilità di vederlo, ha affermato che il sistema operativo pare funzionare bene.

Windows 10X è stato progettato da Microsoft per essere eseguito sui dispositivi che dispongono di doppio schermo. Sul MacBook, il sistema operativo divide lo schermo a metà in modo che le applicazioni vengano eseguite in entrambe.

Un altro sviluppatore ha provato a far funzionare Windows 10X su un Surface Go, sempre appartenente alla Microsoft. Anche se il supporto lato driver è minimo, è disponibile una guida completa in cui vengono elencati i passaggi da seguire per effettuare l’installazione del sistema operativo. Per farlo, bisogna conoscere i comandi PowerShell, il partizionamento del disco rigido e altro. In poche parole, chi non è pratico di queste cose è meglio che desista dal farlo, altrimenti potrebbe crearsi un conflitto all’interno dell’hardware capace di danneggiare la stabilità di entrambi i sistemi operativi.

Per quanto riguarda il rilascio ufficiale di Windows 10X, Microsoft ha affermato che dovrebbe avvenire entro la fine dell’anno. L’installazione avverrà principalmente su tablet come Surface Neo. L’emulatore è stato rilasciato per consentire agli sviluppatori di preparare preventivamente le proprie applicazioni.

Chi ha provato in anteprima Windows 10X, ha dichiarato che il sistema operativo appare stabile, veloce e che mantiene le promesse annunciate da Microsoft.