BNP Paribas spera di accrescere la quota di mercato CIB in Europa. Le più grosse banche dell’UE sono state coinvolti in costose ristrutturazioni che hanno causato perdite di quote nei confronti delle banche statunitensi.

BNP Paribas sta cercando maggiori opportunità per espandere il proprio investimento franchising in Europa, balzando ai vertici delle classifiche europee di investment banking. Questo evento ha fatto guadagnare all’istituto notevoli quote di mercato nel trading di titoli a reddito fisso e azionari, mentre altri si ritirano o escono dal mercato.

Yann Gerardin, capo del sistema bancario aziendale e istituzionale presso BNP Paribas, ha dichiarato: “Abbiamo raddoppiato le nostre entrate nel quarto trimestre 2019. Se c’è un’opportunità eccezionale, cercheremo di sfruttarla”.

Il probabile accordo con Deutsche Bank potrebbe garantire a BNP Paribas 400 milioni di euro extra in entrate annue, oltre che aiutare la banca a crescere nei mercati azionari di Gran Bretagna e Germania. L’obiettivo principale resta quello di rafforzare il proprio vantaggio in Europa, grazie anche a piani di sviluppo in Italia e Spagna, cosa che dovrebbe aumentare il numero di clienti tra i gestori di fondi. Inoltre, la piattaforma di intermediazione principale di Deutsche verrebbe integrata a favore dei clienti di hedge fund.

Un’altra strategia di BNP Paribas è quella di aumentare la base di clienti istituzionali, offrendo loro una vasta gamma di prodotti che vanno dalla consulenza sugli elenchi alle acquisizioni alla vendita di prestiti fino alla copertura dei rischi.

L’espansione ha come finalità quella di recuperare terreno nei confronti delle banche statunitensi. Poiché molte banche europee si sono ritirate, BNP Paribas ha messo insieme personale e aziende per sfidare colossi come JPMorgan, Goldman Sachs e Morgan Stanley. Ciò sta già ripagando la banca francese, che ha superato sia la Barclays che la Deutsche come banca d’investimento europea con le migliori prestazioni nel 2019.