La Alvarez&Marsal, società di consulenza, ha stilato la classifica delle banche europee maggiori basandosi sulle performance, sulla redditività e sulla resilienza in settori quali crescita, efficienza operativa, liquidità, solvibilità e rischio. In questo modo, la società ha messo in evidenza quali siano le più forti e sicure e quelle più rischiose.

Nel rapporto stilato a margine, A&M ha affermato che “il sistema bancario europeo è un campo di battaglia soltanto per i più coraggiosi. Quattro banche stanno continuando a perdere terreno e devono seriamente ripensare alla loro strategia, oltre che ristrutturare buona parte del proprio business”.

Ma quali sono le 10 banche più a rischio in Europa nel 2019? Eccole:

  • 10° posto: Barclays (859,7 miliardi di dollari di attività). Se la banca è decima in termini di rendimenti e solvibilità, è al primo posto per quanto riguarda costi, ricavi e liquidità.
  • 9° posto: Commerzbank (514,5 miliardi di dollari di attività). Scarsi costi e rendimenti, ma notevole performance sugli attivi.
  • 8° posto: UBS (1066,8 miliardi di dollari di attività). Nonostante i ricavi elevati, l’ottava posizione è spiegata con gli scarsi risultati in termini di costi e solvibilità.
  • 7° posto: Lloyds (780,6 miliardi di dollari di attività). La banca britannica mostra scarsi risultati su costi, ricavi, liquidità e qualità.
  • 6° posto: Caixa Bank (430 miliardi di dollari di attività). E’ la più piccola della lista. La sesta posizione è giustificata dal basso livello di solvibilità e qualità, nonostante costi e rendimenti siano elevati.
  • 5° posto: BNP Paribas (2271,8 miliardi di dollari di attività). La banca francese mostra rendimenti e solvibilità molto bassi.
  • 4° posto: Groupe BPCE (1417,6 miliardi di dollari di attività). La banca, con sede a Parigi, ha fatto registrare scarsi risultati in termini di rendimenti e liquidità, ma anche ricavi alti.
  • 3° posto: Societé Generale (1457,7 miliardi di dollari di attività). Dopo i massicci tagli di personale ad inizio anno, la banca francese mostra rendimenti davvero bassi per quanto riguarda liquidità e solvibilità.
  • 2° posto: Banca DZ (562,4 miliardi di dollari di attività). E’ la seconda peggiore. La banca tedesca ha alti ricavi ma scarsissimi rendimenti, liquidità e solvibilità.
  • 1° posto: Deutsche Bank (1501,2 miliardi di dollari di attività). Tagli di posti di lavoro, riciclaggio di denaro e collegamenti con la Jeffrey Epstein hanno pesato sul prezzo delle azioni della banca tedesca. E’ la banca più rischiosa in Europa, con pessimi risultati su solvibilità e rendimenti, nonostante la liquidità sia elevata.