WhatsApp sta per introdurre una delle funzioni probabilmente più attese di sempre: la possibilità di nascondere le chat. Attenzione, perché la novità in arrivo non ha nulla a che vedere con la possibilità di proteggere le conversazioni private con una chiave di accesso segreta, cosa che del resto è già possibile fare scaricando applicazioni apposite come Norton App Lock (per Android) o iAppLock (per iOS).

Stavolta l’aggiornamento porta in campo qualcosa di anora più raffinato e cioè una funzione che nasconde le chat in maniera vera e propria.

Secondo le indiscrezioni riportate da blog sempre molto informati su questo genere di questioni, a breve WhatsApp rilascerà un aggiornamento dopo il quale sarà possibile aprire l’app solo tramite impronta digitale o riconoscimento facciale. Non è ancora chiaro però se la limitazione all’accesso varrà per l’applicazione in generale o se andrà a riguardare ogni singola conversazione. In quest’ultimo caso, sarebbe l’utente a stabilire se e quali chat secretare con il controllo facciale o il riconoscimento dell’impronta digitale.

Inizialmente questa novità riguarderà i soli utenti iOS e i loro iPhone, che per poter utilizzare questa funzione si avvarranno dei loro Touch ID e della funzione Face ID. Nel caso in cui l’iPhone non dovesse riconoscere né viso né impronta, pare che WhatsApp abbia pensato ad una terza isola di approdo: l’utilizzo del codice del telefono, che in quel caso andrebbe a sbloccare a tutti gli effetti l’applicazione e le sue funzioni.

Nel corso dei prossimi giorni è probabile che di questa