Dai prossimi giorni i circa 37 milioni di italiani che sono titolari di una carta PagoBancomat potranno avvalersi dei pagamenti digitali. Tutto merito di un accordo siglato tra Bancomat Spa e SPIA, grazie al quale il servizio Jiffy entrerà a far parte della realtà BancomatPay. Ma vediamo di capire meglio come funzionerà la cosa.

Il nuovo servizio Bancomat Pay Mobile fa leva sul fatto che il numero del cellulare si trasforma nel Pin della propria carta bancomat. Il che significa che con Bancomat Pay si potranno effettuare acquisti via Internet e movimentare denaro semplicemente ricordandosi il proprio numero di cellulare: per pagare su un sito di e-commerce o in un qualunque negozio, gli utenti non dovranno più necessariamente tirar fuori dal portafoglio la loro carta PagoBancomat! E la stessa cosa è prevista per i movimenti di denaro (che non necessariamente consistono in un pagamento).

Inoltre ci sarà la possibilità di effettuare pagamenti verso la Pubblica Amministrazione, sia locale che centrale, mediante l’ormai consolidata piattaforma PagoPa.

Ad oggi sono circa 37 milioni gli italiani che hanno una carta PagoBancomat, e praticamente tutti, dal momento in cui le novità di cui prima diverranno operative, potranno usufruire dei pagamenti digitali. Di pagamenti comodi, sicuri e veloci, fattibili senza la carta fisica e senza digitare il codice Pin. Tutto ciò ripercorre una direzione già tracciata da diverse banche in sinergia con grandi realtà della tecnologia mobile, le quali prevedono già, per l’appunto, la possibilità di effettuare pagamenti a mezzo smartphone in tutta sicurezza (si vedano i vari Apple Pay, Samsung Pay, e così via…).