Solitamente i risparmi lasciati in giacenza sul conto corrente non danno titolo ad alcun tipo di guadagno, ed è proprio per questo che sono nati i conti deposito, cioè conti costruiti appositamente su misura di chi, sui propri risparmi, ci vuol guadagnare qualcosina.

Ma per quanto meno noti, esistono anche i conti correnti remunerati, cioè dei conti che come dice il nome stesso sono il perfetto punto di incontro tra un comune conto corrente e un conto deposito: parliamo in sostanza di conti che prevedono l’applicazione di un tasso credito, seppur comunque contenuto, e che permettono al tempo stesso l’utilizzo delle somme da parte del correntista. Insomma, c’è il rendimento tipico del conto deposito ma c’è anche il diritto a movimentare i soldi tipico del conto corrente tradizionale.

Uno dei prodotti che si inquadrano in questo tipo di definizione è il Conto Yellow di CheBanca!. Questo tipo di conto prevede infatti una remunerazione trimestrale sulle somme giacenti, purché siano superiori a una media di 5.000 euro. Il tasso creditore applicato dalla banca può variare, ma al 30 settembre 2017, per esempio, potrebbe esservi utile sapere che le giacenze comprese tra 5.000 e 25.000 euro vengono fatte fruttare con un tasso migliorativo dello 0.3%, mentre giacenze che superano i 25.000 euro godono di un tasso dello 0.5%.

E se il numero di operazioni effettuate sul conto è abbastanza sostenuto, il canone di Conto Yellow, dai 24 euro annuali qual era, si azzera!