IL RIMBORSO – Il mutuo di consolidamento consente di unificare i diversi debiti in una unica formula di finanziamento, con una conseguente contrazione degli importi relativi alle rate mensili di rimborso. Spesso infatti la rata del nuovo mutuo di consolidamento risulta notevolmente inferiore rispetto all’ intera somma delle diverse rate.

Grazie a questa formula di accorpamento in un prestito unico, il rimborso a rate include sia una quota del capitale sia una quota di interessi sul capitale residuo, e consente di chiudere anticipatamente debiti aperti come mutui, prestiti e finanziamenti, che vengono unificati in un prestito solo, con tempi di rimborso più lunghi e rata più bassa.

GLI IMPORTI – I mutui di consolidamento possono essere richiesti fino al 100% del valore dell’immobile. La soglia minima è di 30 mila euro fino ad un massimo di 500 mila euro. Dato che per accedere ad un mutuo di consolidamento debiti è necessario sostenere nuovamente spese di apertura, notaio, penale estinzione, è consigliato chiedere mutui consolidamento per cifre pari almeno a 60 mila euro.

SCOPI – Con questa tipologia di mutuo è possibile consolidare in una soluzione unica mutui ipotecari, prestiti personali, prestiti auto, credito al consumo e cessione del quinto. Questa formula è sottoscrivibile da tutti i cittadini italiani a partire dai 21 anni di età con reddito, mentre non sono finanziabili i soggetti con più di 3 ritardi di pagamento negli ultimi 12 mesi, che hanno più di un  protesto aperto oppure più di un ritardo sulla rata di mutuo.