Mutuo CheBanca!

Mutuo Online CheBanca!

Mutuo CheBanca!
Mutuo CheBanca!

Conto Corrente 468x60
CheBanca! è una banca online nata nel 2008 dal Gruppo Mediobanca. Per affiancare i propri clienti ha deciso di aprire anche diverse filiali su tutto il territorio nazionale. Oggi vi parliamo del mutuo CheBanca!, un prodotto molto buono per chi intente acquistare una casa, ottenere una surroga o della liquidità.

CheBanca! non offre solo interessanti offerte per i conti correnti online, ma permette di ottenere il denaro di cui si ha bisogno per acquisti importanti come quello di un immobile, che sia il primo o il secondo non fa differenza.

Sono quattro i prodotti offerti da CheBanca! per chi desidera un mutuo. C’è il mutuo fisso, il mutuo variabile, il mutuo variabile con CAP e il mutuo risparmio. Chiaramente sono uno diverso dall’altro e in questo articolo andiamo a vederli uno per uno.

Mutuo fisso

Il mutuo fisso di CheBanca! è, come dice il nome stesso, un mutuo con il tasso variabile, che non cambia mai appunto. Perfetto per chi vuole una rata sempre uguale. Si perché il mutuo fisso non riserva mai alcuna sorpresa. Le rate sono sempre le stesse, i tassi d’interesse anche.

Tutto questo però impedisce di sfruttare i momenti in cui i tassi d’interesse sono più bassi e risparmiare quindi qualcosa. Se ci interessa questo aspetto, dovremo tenere in considerazione il Mutuo Variabile con CAP. Si perché unisce sia il vantaggio di poter avere un tasso variabile sia la protezione che non ci porta a spendere troppo, quando i tassi di interesse aumentano eccessivamente.

Mutuo Variabile

Il mutuo variabile o mutuo a tasso variabile è condizionato dalle mutazioni del tasso. La rata perciò cambia spesso per tutta la durata del mutuo. Tutti i mesi viene applicata la variazione, il prezzo finale da pagare perciò può essere superiore o inferiori a quello iniziale.

Il vantaggio è chiaramente quello di poter sfruttare i momenti favorevoli del mercato per risparmiare. Allo stesso tempo però si accetta che ci sono rischi e si può pagare anche un po’ di più.

Le alternative sono ovviamente il mutuo fisso, che offre una rata uguale per tutto il periodo.  Oppure il mutuo variabile con CAP. Una buona alternativa perché se da una parte permette di risparmiare grazie ai classici vantaggi del tasso variabile, allo stesso tempo protegge dalle spese accessorie quando i tassi aumentano troppo. La terza possibilità è quella di accedere al Mutuo Risparmio. Fa diminuire la rata mensile collegando il mutuo al conto corrente della banca stessa.

Mutuo Variabile con CAP

Il mutuo variabile con CAP è una forma di mutuo interessante per chi desidera essere protetto dagli aumenti troppo elevati di interesse ma allo stesso tempo vuole approfittare dei ribassi del settore quando i tassi sono inferiori.

Come per tutti i mutui a tasso variabile, anche questo è soggetto alla variazione dell’Euribor. La rata diminuisce e aumenta in base a loro. CheBanca! però, offre questo prodotto mettendo un tetto massimo alla spesa, il CAP appunto. Oltre a questa cifra la spesa è carico di CheBanca.

Mutuo Risparmio

Vediamo la quarta e ultima proposta. Il Mutuo Risparmio. Anche questo rientra nella categoria dei mutui a tasso variabile. A differenza degli altri però. è collegato al Conto Corrente di CheBanca!. In pratica otteniamo un risparmio in base a quanto lasciamo il denaro depositato sul conto. Più risparmiamo e lasciamo maturare il denaro sul conto corrente aperto presso CheBanca!, più la rata del mutuo si abbassa. Ciò non comporta alcun vincolo, il denaro lo possiamo ritirare in qualsiasi momento.

Non finisce qui. Il risparmio lo possiamo ottenere anche in un altro modo. Se i nostri parenti collegano il conto CheBanca! al mutuo, i soldi che anche loro risparmiano ci aiutano ad abbassare la rata. Un punto a favore per esempio per chi condivide la spesa del mutuo e sceglie questa opzione. Il massimo di conti collegabili è 4.

Come ottenere il mutuo con CheBanca! ?

Per ottenere il mutuo dobbiamo entrare sul sito web di CheBanca! e chiedere un preventivo. La prima tappa è quella di calcolare il preventivo con l’apposito calcolatore online. Possiamo fare le prove che vogliamo fino a quando non si trova la rata giusta. Una volta ottenuto il risultato sperato, inviamo la richiesta a CheBanca!. Non c’è ancora nessun impegno nel farlo.

La banca a questo punto ci invia la sua offerta, con le varie informazioni che dobbiamo conoscere. A nostra disposizione un consulente con il quale discutere dei vari punti. Chiaramente come accade per ogni mutuo, dobbiamo possedere i requisiti necessari per dimostrare che possiamo sostenere la spesa mensile per tutta la durata del mutuo stesso.

Una volta che gli accordi sono stati presi, stampiamo l’offerta, la firmiamo e spediamo tutto. Quando CheBanca! ci fornisce l’OK, possiamo concludere il mutuo e acquistare perciò la casa.

Assicurazioni sulla casa, la vita e il lavoro

I vari mutui possono essere protetti dalle assicurazioni. Chiaramente il prezzo finale è un po’ superiore ma possiamo contare sulla copertura di MetLife, Genertellife e Genertel. Si può scegliere tra l’assicurazione casa, la quale ci tutela per la riparazione o la ricostruzione della casa qualora vi fossero danni materiali causati da eventi gravi, come ad esempio un incendio. C’è l’assicurazione vita, che permette di ottenere un rimborso del mutuo in caso di decesso di uno dei familiari. Possiamo scegliere tra premio unico e mensile. Infine c’è l‘assicurazione sul lavoro, in caso di perdita d’impiego nel settore privato oppure per le inabilità temporanee totali. Se un lavoratore autonomo o un dipendente pubblico non può lavorare per esempio a causa di una malattia o un infortunio, vi è il rimborso delle rate del mutuo.

Acquistare la casa con l’asta giudiziaria

Eccoci all’ultima soluzione per l’acquisto della casa. CheBanca! permette di comprarla partecipando all’asta giudiziaria. Può rivelarsi un affare vantaggioso perché il prezzo dell’immobile è inferiore rispetto al reale valore di mercato. Non solo, la banca finanzia la cifra totale dell’immobile se questa è uguale o inferiore all’80% del valore di mercato. A valutare la cosa è il perito incaricato dalla banca.

www.chebanca.it

Conto Corrente 300x250