Mutuo Arancio

Mutuo Arancio Online

Mutuo arancio online ingdirect
Mutuo arancio online ingdirect

Il Mutuo Arancio è uno dei servizi offerti dalla ING Direct, una banca appartenente al Gruppo olandese ING. Si tratta di una banca solida, fondata nei Paesi Bassi ma espansa in ben 40 differenti Paesi. Conta quattro sedi principali. A Vienna, Milano, Parigi, Francoforte sul Meno. In Italia è arrivata due anni dopo la sua nascita, cioè nel 2001. Inizialmente offrì il Conto Arancio e solo dopo arrivarono gli altri prodotti, tra cui il mutuo.

Ing Direct è una banca solida e sono tante le persone che decidono di rivolgersi a lei per l’acquisto della prima casa. Vediamo quali sono effettivi vantaggi, come richiederlo e soprattutto, quali sono i requisiti e le garanzie che richiede per darvi il mutuo.

Come richiedere il Mutuo Arancio?

Il Mutuo Arancio è facile da richiedere. Come molte altre banche, anche ING Direct permette di fare tutto direttamente online. Per richiedere il preventivo gratuito dovete prima di tutto specificare perché lo state richiedendo. Le possibilità sono:

– Acquistare casa (per un minimo di 50.000 euro a 2.000.000 euro)

– Sostituzione del mutuo con un altro più conveniente (da 80.000 euro a 1.000.000 euro)

– Sostituzione del mutuo così da ottenere anche della liquidità aggiuntiva (da 50.000 euro a 500.000 euro)

– Ottenere della liquidità usando la casa di proprietà (da 50.000 euro a 500.000 euro)

– Chiedere il mutuo per fare una ristrutturazione della casa (da 50.000 euro a 500.000 euro)

Dovete poi specificare se si tratta della prima o della seconda casa e per quanto tempo intendete far durare il mutuo. Il minimo è 10 anni, il massimo è 30 anni. E’ molto interessante il fatto che potete chiedere il mutuo per un valore massimo di 2 milioni di euro, mentre quello minimo è di 50 mila. La cosa importante è che il mutuo richiesto non sia superiore  all’80% del valore dell’immobile.

A questo punto Ing Direct vi dice qual è l’importo che dovete pagare e quanto sconto ottenete facendovi addebitare la cifra direttamente sul Conto Corrente Arancio. Subito venite informati di quali sono le spese extra che dovete sostenere. Dopo, potete inoltrare la richiesta.

Per tutta quanta la procedura potete contare su un esperto che vi segue, aiutandovi a individuare la formula migliore per voi.

Dopo aver completato la procedura online ricevete un preventivo pre-approvato con dentro tutte le istruzioni personalizzate che fanno a caso vostro. Dopo anche inviare i documenti che vi sono stati chiesti.

Quali sono i vantaggi di Mutuo Arancio?

I vantaggi di Mutuo Arancio della banca Ingi Direct sono diversi. Prima di tutto potete optare per un prestito fino a 2.000.000 di euro se intendete acquistare la prima casa. Inoltre, potete contare su tre differenti tassi.

C’è il tasso variabile che vi permette di risparmiare quando gli andamenti di mercato sono favorevoli. Allo stesso tempo però dovete pagare qualcosa in più se il tasso aumenta. Vi permette di ottenere un mutuo fino a 30 anni.  E’ chiaro che il mutuo a tasso variabile seguendo le oscillazioni del mercato monetario e finanziario, può essere un rischio. E’ consigliato perciò a chi può sostenere aumenti delle rate anche consistenti. Altrimenti c’è il tasso fisso, perfetto per chi desidera pagare sempre la stessa rata. Il mutuo può durare al massimo vent’anni. Infine c’è il tasso fisso rinegoziabile. In pratica per tutto il periodo iniziale avete una rata fissa e dopo, potete scegliere di rinegoziarlo e renderlo variabile.

Ing Direct ha deciso di offrire uno sconto dello 0.3% (a partire dalla terza rata) a coloro che decidono di farsi addebitare le rate del mutuo sul Conto Corrente Arancio. Se scegliete il mutuo a tasso variabile, ottenete anche uno sconto sullo spread applicato.

Chi sottoscrive un Mutuo Arancio può far affidamento sull’innovativa polizza di Ing Direct, la Proteggi Mutuo Arancio. Permette di tutelare se stessi, qualora non si fosse più capaci di rimborsare il mutuo. Non è comunque necessaria al fine dell’apertura del Mutuo stesso.

Infine, potete tener d’occhio il vostro mutuo direttamente da telefono grazie all’apposita app. Vi permette di visualizzare i movimenti e vedere poi l’importo della rata successiva.

Quali sono i requisiti per ottenere Mutuo Arancio?

Per ottenere un mutuo dovete certamente dimostrare di poter restituire la somma ottenuta. Per questo motivo l’intermediario ha il compito di valutare le vostre entrate economiche.

Ricordatevi che le garanzie di solito sono il contratto di lavoro, i cedolini della pensione o il modello unico che dimostra quanto guadagnate in qualità di liberi professionisti.

Se avete bisogno di una somma superiore all’80% dell’immobile, ricordatevi che l’intermediario della banca potrebbe chiedervi garanzie superiori. Per la banca infatti la casa è una garanzia e su di essa viene messa l’ipoteca. La banca qualora il cliente non rispettasse gli accordi presi, potrà prendere la casa e venderla all’asta, così da ottenere il denaro mancante per saldare il debito. L’ipoteca si estingue insieme al mutuo ed è la banca stessa che si fa carico di chiuderla. Al fine di capire qual è il valore della casa, la banca effettua una perizia attraverso un proprio incaricato.

Tra gli altri requisiti tipici c’è l’età minima di 18 anni e la residenza in Italia. I documenti che probabilmente vi vengono richiesti sono quelli anagrafici. Dovete infatti dichiarare la vostra età, la residenza, lo stato civili ed eventuali stipule fra coniugi in corso. Dovrete poi certificare il reddito. I lavoratori dipendenti devono portare una dichiarazione da parte del datore di lavoro, che ne attesti l’anzianità di servizio. Dovranno poi portare la copia del modello CUD e l’ultimo cedolino di stipendio. I lavoratori autonomi devono portare le ultime dichiarazioni dei redditi, oltre che la certificazione della Camera di Commercio e l’attestato che di chiari la loro iscrizione all’albo se sono liberi professionisti.

Infine, come documentazione occorre quella dell’immobile. Occorre il la copia del “compromesso”, cioè del contratto preliminare di vendita.

Tra le garanzie accessorie richieste può esserci quella della fideiussione. In pratica il garante subentra quando il richiedente dimostra di non poter pagare la somma oppure, chiede un mutuo più alto dell’80% rispetto al valore dell’immobile. Con il suo patrimonio dichiara di poter rendere lui eventualmente la somma.