Ryanair fa un passo indietro: “Non vogliamo comprare Alitalia”

ryanair
Hello Next 300x250

Alcune settimane fa sembrava che Ryanair fosse una di quelle compagnie aeree straniere pronte a mettere le mani su Alitalia, ma oggi le cose sembrano un po’ cambiate. Non si capisce bene se è perché Ryanair abbia cambiato idea o se in realtà siano stati gli organi di stampa a fuorviare le dichiarazioni fatte dal management della società, fatto sta che la compagnia irlandese nelle ultime ore ha precisato quali sono le sue intenzioni su Alitalia.

“Noi rimaniamo interessati ad Alitalia, ma non abbiamo intenzione di comprarla: il nostro obiettivo semmai è collaborare con il nuovo management o con chiunque la guiderà, sul modello di quanto faremo con Air Lingus”. Queste le dichiarazioni rilasciate alle agenzie di stampa da Kenny Jacobs, Chief Marketing Officer.

Image Banner 300 x 250

Jacobs ha anche aggiunto: “Oggi Alitalia è senz’altro una compagnia migliore rispetto a quanto non lo fosse un anno fa. Pare inoltre che il nuovo governo abbia intenzione di mantenere Alitalia ‘italiana’ e ritengo che i commissari che si sono presi carico di guidare la società abbiano fatto un ottimo lavoro, dando la giusta priorità alla riduzione delle perdite”.

Quali saranno allora i prossimi passi di Ryanair? Stando a quanto dichiarato dal CMO, ad ottobre si inizierà a lavorare con Air Lingus. “In questo modo i clienti potranno prenotare sul nostro sito un volo del calibro di Palermo-New York”. Ciò sarà possibile grazie alla sinergia tra i voli di corto e di lungo raggio, ed è proprio qui che ci potrebbe essere spazio per una collaborazione con Alitalia: per esempio su un volo del genere, Ryanair potrebbe occuparsi della tratta Palermo-Roma e Alitalia provvedere al volo di lungo raggio Roma-New York.

Dopotutto una collaborazione di questo tipo permetterebbe a entrambe le compagnie di sanare i loro vuoti, in quanto Ryanair non copre i lunghi raggi e Alitalia, dal canto suo, non è particolarmente forte nelle tratte brevi.