Ripple, quotazione in forte ascesa: merito di Binance

binance

Sembra proprio che la quotazione di Ripple abbia ripreso a correre, tanto è vero che nel giro di poche ore la criptovaluta è riuscita a recuperare più di 15 punti percentuali. Tutto ciò è accaduto e sta accadendo a margine di una settimana che si è rivelata a dir poco altalenante per il cambio XRP/USD, ma andiamo con ordine.

Negli ultimi tempi la quotazione di Ripple ha viaggiato su livelli particolarmente alti, ed è riuscita a farlo nonostante gli investitori abbiano abbandonato le proprie posizioni per ottenere liquidità immediata necessaria al pagamento dei tributi. Ma ciò non è accaduto per il Ripple, che ha continuato a tenere botta nei portafogli degli investitori e a conservare così quell’aurea di autorevolezza e prestigio che ha avuto sin dagli albori.

Ma il rally delle ultime ore è stato figlio di un fenomeno in particolare, e cioè della decisione di Binance di accettare anche altcoin alternativi al Bitcoin e all’Ethereum: si tratta di una cosa non da poco se si considera il fatto che Binance è uno degli exchange di criptovalute più importanti al mondo! Ebbene, la sua decisione permetterà ora agli investitori di scegliere liberamente se acquistare Bitcoin, Ethereum o Ripple, mentre prima d’ora gli investitori erano costretti a comprare BTC o ETH e procedere poi con la loro conversione in XRP.

Insomma, questa decisione di Binance, che potrebbe fare da apripista anche per altri exchange, potrebbe indurre il Ripple a raggiungere l’agognato traguardo dei 10 dollari entro la fine dell’anno in corso, anche se la gran parte degli esperti si tiene più cauta prospettando intanto un recupero di quota 1 dollaro. Ora come ora, comunque, la quotazione di Ripple è già piuttosto vicina al dollaro: nel momento in cui scriviamo il valore della criptomoneta si aggira su quota 0,8568 dollari (+35,4% rispetto a una settimana fa e +19,2% su base giornaliera!).