Prestiti Inps: le agevolazioni per i pensionati

52
Prestiti inps
Prestiti inps

I prestiti Inps si basano sulla formula della cessione del quinto dello stipendio. I prestiti Inps sono estesi anche ai pensionati che richiedono un finanziamento personale attraverso la trattenuta diretta sul cedolino mensile. Per i prestiti Inps pensionati, il richiedente fa domanda all’istituto di credito e l’Inps versa le rate di rimborso, trattenendo direttamente sulla pensione mensile il relativo importo pari alla rata stipulata.
Per i prestiti pensionati Inps la rata di rimborso del finanziamento non può superare la quinta parte della pensione percepita, e la durata massima del prestito è pari a dieci anni. Il prestito Inps può essere richiesto con tutti i trattamenti previsti ad eccezione delle pensioni ed assegni sociali, le invalidità civili; con assegno mensile per l’assistenza ai pensionati per inabilità, assegni di sostegno al reddito, pensioni del personale bancario o con assegni al nucleo familiare.

Prestiti Inps, la documentazione

L’accesso al credito prevede una prima richiesta alla sede Inps competente attraverso una comunicazione di cedibilità con l’indicazione dell’importo massimo della rata di finanziamento rimborsabile con la pensione percepita. Medesima documentazione va allegata alla richiesta di prestito consegnata alla banca erogante.

L’erogazione di prestiti da parte dell’Istituto di previdenza sociale Italiano prevede una serie di controlli estremamente accurati al fine di tutelare i propri consociati garantendo livelli di sicurezza elevati. Con la notifica del contratto di finanziamento del pensionato da parte dell’Istituto di credito o della finanziaria, l’Istituto di previdenza avvia una serie di controlli e valutazioni inerenti al rispetto dei requisiti richiesti per legge a Banche e Finanziarie che operano in questo settore, al tasso effettivo globale (TEG) applicato al finanziamento (che deve risultare di valore inferiore al “tasso soglia” anti-usura. Inoltre viene analizzata la rata prevista, che deve essere di valore inferiore o pari ad un quinto dell’importo della pensione, e come ultimo step lo studio dettagliato del contratto, che dovrà obbligatoriamente riportare tutte le spese come istruttoria, condizioni per l’estinzione anticipata, premio assicurativo, tasso di interesse, spese accessorie.

Finanziamenti, informazioni utili

Sul sito ufficiale Inps, inps.it, sono disponibili maggiori informazioni relative al prestito Inps, dettagli sulle modalità di accesso ai prestiti pensionati Inps e una comoda scheda guida con tutti gli step e gli approfondimenti su come ottenere un prestito Inps ( e simulazione del calcolo della rata di rimborso). Inoltre all’apposito link sono disponibili gli elenchi delle banche, istituti ed intermediari convenzionati con l’Istituto in grado di offrire condizioni agevolate ai richiedenti. In pochissimi click potrete consultare tutte le soluzioni di prestito inps, sfogliare news e novità riservate ai pensionati dell’istituto di previdenza sociale.