Poste Italiane assume portalettere: come candidarsi

254
portalettere

Il gruppo Poste Italiane dà il via a una nuova campagna assunzioni. Entro il 3 gennaio ci si potrà candidare per ricoprire il ruolo di portalettere all’interno dell’azienda. La ricerca è orientata ai giovani diplomati (con voto minimo di 80/100) e ai laureati (con voto minimo di 102/110) che siano alla ricerca di lavoro, che siano in possesso della patente di guida e che risiedano in una delle aree territoriali indicate da Poste Italiane.

La nuova campagna assunzioni 2018 si rivolge a diverse aree dislocate in tutto il territorio nazionale e prevede un contratto di lavoro a tempo determinato, che potrebbe comunque variare sia nei tempi di attivazione che nella durata a seconda delle esigenze aziendali.

Per partecipare alla selezione non bisogna far altro che recarsi nell’area e-recruiting del sito di Poste Italiane, compilare tutti i campi richiesti e allegare il proprio Curriculum Vitae, mentre se si è già avanzata la candidatura in occasione di altre campagne di assunzione e si ha quindi il profilo già caricato, basta semplicemente riconfermare il tutto ed inoltrare nuovamente la domanda (all’iter possono partecipare infatti anche quanti hanno già provato a candidarsi in un precedente avviso).

Una volta selezionato il profilo, il reparto Risorse Umane Territoriali dell’azienda si metterà in contatto con la persona scelta e la informerà di un test di ragionamento logico a cui dovrà obbligatoriamente sottoporsi. Il test può essere somministrato presso una sede dell’azienda oppure direttamente da casa, ad un indirizzo internet che perverrà direttamente nella casella di posta elettronica del candidato.

Superato il test ci sarà poi da sostenere un colloquio e la prova di guida del motomezzo aziendale, che è elemento imprescindibile per poter ottenere il posto (la prova di guida viene effettuata con il motomezzo a pieno carico, proprio per testare se il candidato sia in grado di guidare lo stesso in condizioni “sfavorevoli”).