Mutui agrari agevolati: come ottenerli?

Hello Next 300x250

I mutui agrari sono formule di finanziamento riservate alle aziende presenti nel settore ed erogate a sostegno di operazioni quali l’acquisto di aziende, di terreni ad uso agricolo, per opere di ammodernamento e ampliamento delle aziende agricole o per la realizzazione di nuove strutture. I mutui agrari rappresentano quindi il principale strumento a favore degli operatori del settore grazie al quale è possibile finanziare la singola attività agricola.

I mutui agricoli agevolati sono soluzioni di accesso al credito studiati per aziende, sia individuali che collettive, operanti nel settore dell’agricoltura, allevamento, agroindustria e agriturismo. In particolar modo i mutui agrari agevolati rispondono alle esigenze di investimento, ad esempio di giovani imprenditori: per i soggetti con età inferiore ai 40 anni, ad esempio la durata del piano di ammortamento (generalmente fissata fino ad un massimo di 20 anni) può arrivare a toccare anche una durata massima pari a 30 anni.

Image Banner 300 x 250

Le diverse soluzioni di mutui agevolati sono gestite dai singoli istituti: generalmente, così come accade per i mutui tradizionali, anche per i mutui agrari agevolati il mutuatario può scegliere tra soluzioni a rata fissa o variabile, e godere, nel caso di particolari agevolazioni, di regimi di tasso contenuti. Le garanzie richieste a fronte di un prestito possono avere natura diversa: ipoteca immobiliare, diritti su prodotti finiti, diritti sui fondi o sui beni acquistati o diritti sulle vendite future.
Non tutte le banche offrono mutui agrari o mutui agricoli agevolati: tra le principali proposte sul mercato, Banca Nazionale del Lavoro (BNL) con la gamma mutui agrari, Intesa Sanpaolo attraverso la Società specializzata Agriventure, o Monte dei Paschi con la linea riservata alle aziende operanti nel settore agricolo.