Italia, paese di lavoratori sempre più vecchi

102
lavoro

La vecchiaia può essere interpretata come la triste conseguenza del decadimento fisico a cui chiunque è soggetto. Ma la mente in quel corpo può anche essere sana se durante il percorso della vita è stata allenata in modo adeguato. Se guardiamo attentamente la sua essenza di portatore di saggezza l’invecchiamento potrebbe essere una valida risorsa.

Prendiamo ad esempio il nostro paese: la popolazione degli over 60 rappresenta il 28% della popolazione portando l’Italia al primo posto come paese più vecchio d’Europa.

Nascite in calo e previsioni per il futuro non certamente rosee. Secondo i dati diffusi da Assoprevidenza e dal Centro Studi e Ricerche di Itinerari Previdenziali mostrano un bacino economico in espansione: si stima che 17 milioni di consumatori over 60 del 2016 diventeranno 23,3 milioni nel 2040.

Con l’invecchiamento della popolazione il bacino economico cresce e le esigenze che porta con sé vanno capite bene per dare un’opportunità di crescita all’economia nazionale.

Investire quindi sugli over 60 pare una scelta logica: la Silver Economy muove fino a 43,4 miliardi di euro nei settori specifici e 122,5 miliardi se guardiamo al mercato globale. Sulla base di alcune dati l’economia legata alla Silver Economy coinvolgerebbe un milione di posti di lavoro.

Se guardiamo interamente a tutti i settori in cui la Silver Economy impatta, invece, il dato aggregato legato all’occupazione sale a 2,5 milioni. Mercato in espansione quindi? Certo altrimenti se pensiamo di guardare altrove allora rimarremo indietro. Non solo quindi le nuove generazioni come prospettiva economica futura: anche chi ha i capelli bianchi o grigi continuerà a dare il proprio contributo per la crescita economica del nostro paese.

Insomma, il mercato del lavoro italiano ha bisogno di svecchiarsi anche soprattutto rendendo strutturali determinate agevolazioni già introdotte per quel che riguarda l’assunzione dei giovani. La prossima legge di Bilancio licenziata dal Cdm e in dirittura d’arrivo alle Camere dovrebbe muovere dei passi proprio in questa direzione.

I migliori conti correnti online:

Conto corrente online CheBanca!

Conto corrente online WiDiBa

Conto corrente online HelloBank!

Conto corrente online Cariparma

Conto corrente online Fineco

Conto corrente online UniCredit