Ecco quanto costerebbe alla Figc l’Italia fuori dai Mondiali 2018

93

L’Italia fuori dai mondiali di Russia 2018 non sarebbe solo una sconfitta per tutti gli italiani sportivi amanti della Nazionale. La non partecipazione al prossimo torneo di calcio mondiale della compagine guidata da Giampiero Ventura verterebbe anche sulle casse della Figc come un clamoroso flop economico.

Dopo la sconfitta contro la Spagna del 2 settembre e il deludente pareggio contro una squadra come la Macedonia, l’Italia rischia davvero di non partecipare a Russia 2018. L’imperativo, nell’ultima sfida di qualificazioni ai mondiali di stasera contro l’Albania, è vincere. Gli azzurri così diventerebbero testa di serie nei play-off evitando di scontrarsi contro la Danimarca, la Croazia e il Portogallo di Cristiano Ronaldo.

Ma l’Italia fuori dai Mondiali 2018 costerebbe non poco alla Figc in termini economici. La Federazione calcistica perderebbe molti soldi sia in maniera diretta che indiretta. La vittoria nella prima giornata di Russia 2018 porterebbe nelle tasche della Figc 43 milioni di euro mentre la sola partecipazione 10 milioni. Basti pensare che le spese per l’ultimo europeo di Francia furono di 4 milioni di euro, quindi anche senza vincere la competizione, il guadagno della Figc sarebbe notevole.

I Mondiali senza la Nazionale italiana non sarebbero gli stessi per nessuno sportivo, anche non italiano, dedito a vedere la partita in tv: proprio senza i guadagni ricavati dai diritti televisivi, la Figc perderebbe un notevole “gruzzoletto” di soldi. Inoltre le perdite riguarderebbero anche gli sponsor e le scommesse sportive. In sintesi, la mancata partecipazione della Nazionale italiana ai Mondiali, sarebbe un flop per tutti.