Alitalia, c’è un piano: Cerberus ed EasyJet alleate nell’acquisto

alitalia
Hello Next 300x250

Alitalia finisce di nuovo nel mirino di Cerberus ed EasyJet. Il fondo speculativo americano e la compagnia inglese starebbero per creare una vera e propria all’alleanza con un obiettivo molto preciso: acquistare Alitalia.

Già verso fine ottobre alcune indiscrezioni parlavano di un interesse sempre più forte da parte di Cerberus ed EasyJet verso la ormai ex compagnia di bandiera italiana, ed ora, a circa un mese di distanza, se ne torna a parlare con una certa insistenza. Tutti gli altri attori presenti in campo quindi potrebbero finire con l’avere un ruolo sempre più marginale, fino a non contare fondamentalmente più nulla.

Image Banner 300 x 250

L’intesa raggiunta dalle due realtà infatti non sarebbe più una mera voce di corridoio, ma figurerebbe come un qualcosa di estremamente concreto: martedì prossimo i commissari straordinari di Alitalia, con i rappresentanti di Cerberus e di EasyJet, discuteranno proprio del piano di acquisto della compagnia aerea e potrebbero quindi raggiungere un’intesa destinata a togliere di torno Lufthansa e la sua proposta di acquisto.

Ma esattamente con quale idea si presenteranno Cerberus ed EasyJet all’incontro con i commissari? Sembra che il piano del gruppo americano e di quello inglese consista nella creazione di una holding; di una holding all’interno della quale finiranno per entrare anche lo Stato e i sindacati (di piloti, personale di terra e personale di volo).

Questa holding deterrà di fatto il controllo operativo di Alitalia, a cui si cercherà di garantire in questo modo anche una certa indipendenza ed appetibilità commerciale (entrambe cose che sono venute a mancare da molti anni a questa parte).