Giochi a premi: quanto si vince realmente in televisione?

I giochi a premi attirano le attenzioni di milioni di telespettatori e migliaia di concorrenti pronti a sfidare la sorte.

Gettoni d'oro
Gettoni d’oro (Web)

I giochi televisivi a premi, dalla nascita della magica scatola nera, attirano da decenni milioni di telespettatori, pronti a lasciarsi trasportare dalla emozionante scalata dei vari concorrenti verso l’ambito premio. Chiaramente, dall’altra parte, migliaia e migliaia di donne ed uomini hanno sfidato la sorte andando in tv per partecipare ai tanto ambiti quiz televisivi. Una esperienza che magari, può anche riuscire a cambiare una vita, davvero in ogni senso.

Come si sa, come spesso comunicato dalle case di produzione dei giochi a premi, dagli organi di informazione e quant’altro, le vincite di tali giochi sono da considerare in gettoni d’oro e chiaramente non in contanti. In quest’ultimo caso, il motivo è abbastanza semplice. Riconoscere una vincita in denaro contante vorrebbe dire trasformare il gioco in vero e proprio azzardo, il gettone d’oro, invece, rappresenta il premio, pari al valore del cifra vinta. Ma scendiamo nei dettagli e proviamo a capire quanto realmente può valere una vincita ad uno show televisivo.

LEGGI ANCHE >>> Impegno doppio in pandemia: ecco come l’azienda premia i suoi dipendenti

LEGGI ANCHE >>> Cashback, il trend di marzo conferma: transazioni record per il maxi-premio

Giochi a premi: quanto vale realmente il tanto ambito gettone d’oro

Per capire quanto realmente il vincitore di un gioco a premi televisivi riesce a portarsi a casa bisogna considerare una serie di dinamiche. La prima, chiaramente è quella legata al valore dell’oro, fattore da tenere bene in mente nel momento in cui bisognerà andare a convertire i gettoni d’oro vinti, in denaro. Bisogna poi considerare la tassazione al 20% obbligatoria su tutte le vincite, quota che la produzione televisiva trattiene già in partenza prima di inviare il premio al vincitore, cosa che in realtà necessita di non pochi mesi.

Ricapitolando, immaginando che un concorrente abbia vinto la cifra di 1.000.000 di euro, bisogna considerare in partenza il taglio del 20% da destinare allo Stato, quindi il nostro premio scende a 800.000 mila euro. L’invio del premio, comporta nella maggior parte dei casi alcune spese, Mediaset, ad esempio, nel consegnate i premi trattiene il 3,5 % per le spese di spedizione, circa 28.000 euro. I nostri 800.000 euro diventano quindi 772.000 euro.

Infine, c’è da considerare le spese di cambio, per trasformare quei gettoni d’oro in carta moneta. Mediaset, ad esempio, propone una serie di gioiellerie attraverso le quali è possibile cambiare i premi ottenuti. Generalmente tali gioiellerie, trattengono per se il 5% per la prestazione offerta, parliamo quindi di 38.600 euro, il premio quindi in definitiva passerà da 1.0000.000 di euro a “soli” 733,400 Euro.