Chi le possiede, diventerá ricco. Elenco completo delle monete più costose in circolazione ed il loro valore

monete 2 euro valoreLa numismatica è la vostra passione? Collezionate monete antiche e volete conoscerne il valore attuale? Dopo questo elenco, inizierete a far caso alle monete che vi capiteranno tra le mani. Alcune rappresentano una vera e propria fortuna! Abbiamo scovato per voi l’elenco completo delle lire più costose ed il prezzo attuale del mercato.

LEGGI ANCHE >>> Gli esperti sono sicuri: nessuna moneta vale come queste Lire

LEGGI ANCHE >>> Monete (quasi) introvabili: se le avete potete guadagnare fino a 100 mila euro

Quali sono le monete antiche e più preziose in circolazione?

 

5 lire uva
Fonte Facebook – Gian Antonio

1 lira del 1947
La moneta raffigura un ramo di arancio e il frutto maturo da un lato e la donna col capo ornato . Valore indicativo 1.500 euro.

2 lire del 1947

Apre la classica la moneta da 2 lire con raffigurata la spiga di grano e il contadino che sta arando (simbolo di lavoro e di vita) Valore stimato: 1.800 euro.

10 lire del 1947

Le 10 Lire raffigurano un rametto di ulivo e un cavallo alato. Queste valgono 4.000 euro.

50 lire del 1958

Questa moneta possiede 800mila copie. Rappresenta il Dio Vulcano nudo che batte il metallo sull’incudine. Le 50 Lire possono valere 2.000 euro.

5 lire del 1955

Le 5 Lire sono dell’epoca appartenente agli anni ‘50. È la più rara da trovare. Valore stimato intorno ai 2.000 euro.

2 euro del Vaticano

Particolarissima e di grande valore, è la moneta prodotta dallo Stato del Vaticano. 100mila monete da 2 euro per festeggiare la Giornata Mondiale della Gioventù di Colonia. Costo: 300 euro.

2 euro di Grace Kelly

Chiudono la lista i 2 euro coniati nel 2007 per il 25esimo anniversario di morte di Grace Kelly, dal principato Di Monaco. È una delle più valorose (dai 2.000 ai 2.500 euro.)

Non tutte le monete ci appaiono speciali e diverse. Eppure, scrutandole bene, possiamo scoprire un valore che non abbiamo mai immaginato. É importante saperle riconoscere, e siamo sicuri che dopo questo articolo farete più caso a cosa vi capita tra le mani!