Il Covid ha creato una crisi sanitaria, ma anche economica, senza precedenti e sono molte le famiglie che si trovano in grosse difficoltà.

Fonte foto web

Ecco quindi quali sono tutti i bonus e i sussidi dal Governo nell’anno 2021 per far fronte ai problemi economici di imprenditori, commercianti, artigiani e famiglie.

Per il 2021 sono state rinnovate alcune misure del 2020, ma ne sono previste anche di nuove. Partiamo con il reddito di cittadinanza, che consiste in un sostegno economico per le famiglie in difficoltà, con la possibilità del reinserimento lavorativo e l’inclusione sociale.

Questa misura non è riuscita ancora a partire nel modo giusto, in quanto sono poche le persone che si sono inserite nel mondo del lavoro. La maggior parte dei percettori si limita a ricevere dallo Stato il sussidio mensile.

I requisiti per fare domanda: cittadini italiani o dell’Unione Europea, cittadini stranieri di lungo soggiorno e stranieri con permesso di soggiorno. Per poter beneficiare di questa misura, il richiedente deve essere residente in Italia da almeno dieci anni, di cui almeno due anni in modo continuativo.

Ci sono poi i requisiti economici per avere diritto al reddito di cittadinanza: ISEE sotto i 6000 euro con casa di proprietà oppure 9360 euro con casa in affitto; un patrimonio immobiliare prima casa esclusa inferiore a 30mila euro; e altri requisiti relativi ai veicoli di proprietà.

LEGGI ANCHE >>> Volete cambiare vita? Uno dei borghi più belli d’Italia vi offre 44mila euro per farlo

La lista di tutti i bonus e i sussidi messi in campo nel 2021 per contrastare la crisi dovuta alla pandemia

Oltre al reddito di cittadinanza, il governo al momento è allo studio per prorogare il reddito di emergenza. Potranno beneficiarne i residenti in Italia, che posseggono un patrimonio mobiliari inferiore a 10mila euro. Questa soglia aumenta di 5mila euro per ogni componente in più rispetto al primo, fino ad arrivare a un valore di 20mila euro.

Inoltre, bisogna possedere un valore ISEE inferiore a 15mila euro. La domanda deve essere presentata telematicamente all’INPS. Per inoltrare domanda bisogna attendere l’approvazione della proroga.

Per i nuclei familiari con almeno tre figli minori di 26 anni conviventi, la carta famiglia permette di ricevere sconti sugli acquisti sia in negozio sia tramite il web. Per la richiesta della carta famiglia bisogna essere in possesso dello SPID. È possibile inoltrare la domanda tramite il portale dedicato.

LEGGI ANCHE >>> I ristoratori italiani si ribellano alle nuove chiusure del Governo: “Resteremo aperti”

Il bonus bebè è confermato nel 2021 come sostegno alle famiglie. Rientrano nel bonus i nati o adottati nell’anno 2021 con le stesse condizioni dell’anno 2020. Il bonus va da 80 a 160 euro al mese in base all’ISEE, per il secondo figlio c’è una maggiorazione del 20%.

Il bonus sociale è un valido aiuto, prevede uno sconto sulle bollette di acqua, luce e gas. Nel 2021 è automatico e non bisogna presentare nessuna domanda. Possono accedere al bonus sociale coloro che hanno intestato almeno un contratto di fornitura delle utenze domestiche.

L’accesso è sempre soggetto alla verifica dell’ISEE e al numero dei componenti del nucleo familiare. Inoltre, possono accedere al bonus coloro che percepiscono il reddito di cittadinanza o la pensione di cittadinanza.

Oltre a questi elencati che sono i maggiori sostegni varati dallo Stato per questo nuovo anno, ci sono anche altri bonus ‘minori’ per sostenere gli italiani in alcuni acquisti: il bonus di 50 euro per l’acquisto di un tv o decoder di nuova generazione; il bonus smartphone e internet per coloro che non hanno un dispositivo per l’accesso al web; il bonus di 50 euro per occhiali o lenti a contatto; il bonus auto elettrica, che prevede uno sconto del 40% sul prezzo di listino di una vettura ibrida (il prezzo non deve superare i 30mila euro IVA esclusa) per chi ha un ISEE inferiore a 30mila euro.