Cybercrime, (nuova) impennata grazie al Covid: nel mirino degli hacker lo Smart working

immagine da pixabay

Sono numerosi i campanelli d’allarme e i report che ci stanno suggerendo che il 2020 non sarà solo l’annus horribilis del sistema sanitario ma anche della sicurezza informatica. Anche il recente Proofpoint 2020 State of the Phish Report ha rilevato che l’84% delle organizzazioni è stato oggetto di attacchi hacker di phishing su piattaforma mobile, e l’FBI ha ricordato come, pandemia a parte, il trend fosse in crescita da anni e che le perdite dovute a phishing e altre truffe hanno superato i 3,5 miliardi di dollari per consumatori e aziende nel 2019.

Si parla di mobile phishing o di smishing, quando l’attacco arriva tramite un semplice SMS. L’aspetto che trae maggiormente in inganno il fatto di provenire all’apparenza da aziende rispettabili. I ricercatori Proofpoint hanno analizzato oltre l’80% dei messaggi mobile del Nord America, e hanno scoperto che il mobile phishing è aumentato del 328% nel terzo trimestre del 2020 rispetto al trimestre precedente. Tra i principali brand presi di mira tra luglio e settembre vi sono importanti istituzioni finanziarie, aziende tecnologiche e fornitori di contenuti.

LEGGI ANCHE >>> Patrimoniale sul conto corrente: l’incubo ad alto rischio, quanto c’è di vero?

Hacker sempre più sofisticati: crescono i metodi “unknown”

immagine da pixabay

Tra le tecniche più sfruttate dai cyber-criminali primeggia il phishingsocial engineering (62 eventi), che colpisce in maniera particolare utenti distratti o con poca conoscenza delle modalità di adescamento tramite e-mail o social network. Seguono, entrambi con 37 eventi, i malware, il cui utilizzo è triplicato nel corso dei nove mesi, e gli unknownnuove metodologie sperimentate dagli hacker per non essere rilevati dai meccanismi di difesa tradizionali.

L’Osservatorio Cybersecurity di Exprivia ha esplorato anche il panorama dell’Internet of Things, un mercato dal valore di 6,2 miliardi di euro in Italia e in forte crescita. Nel nostro Paese sono presenti circa sette milioni di dispositivi esposti in Rete, tra telecamere o Smart TV, stampanti, firewall, router o tecnologie di ambito sanitario e dispositivi industriali, con un numero di protocolli totalmente privi di autenticazione che raggiunge le 8.694 unità

LEGGI ANCHE >>> Mutuo senza garanzie? E’ possibile ottenerlo! Scopri come e quando