Tassi sui mutui e BCE: prospettive del prossimo futuro

57
mutuo

Il secondo bollettino economico della BCE, pubblicato dopo la riunione del 9 marzo scorso, conferma la necessità di andare avanti con la politica di tassi al ribasso, quindi fino a dicembre 2017 ci saranno tassi a livelli pari o inferiori a quelli a cui siamo abituati. Il governatore della BCE Mario Draghi a inizio aprile ha confermato che non sono previste modifiche rispetto alle indicazioni già fornite in materia di tassi e di acquisto titoli, poiché nonostante dall’economia sopraggiungano segnali incoraggianti, rimane il fatto che non si può ancora dire di aver vinto la battaglia dell’inflazione.

Una recente analisi condotta dal Sole 24 Ore ha messo in luce come, nonostante la conferma che il tasso variabile non subirà alcuna rivisitazione al rialzo e anzi potrebbe persino decrescere, il tasso fisso rimanga la scelta prediletta per 9 mutui su 10 contratti nel mese di marzo. Eppure non mancano certo delle offerte sul fronte dei mutui a tasso variabile, anzi, le banche si stanno sforzando di lanciare delle proposte anche piuttosto interessanti.

Per quanto riguarda i mutui a tasso fisso, le offerte più succulente vedono il TAEG aggirarsi attorno al 2% per LTV fino al 50% e toccare un massimo del 2.50% per LTV fino all’80%. La differenza fra tasso fisso e tasso variabile è nota e, stando a quanto affermato dalla Banca centrale europea, risulta pure piuttosto difficile che gli indici su cui è calcolato il tasso variabile possano tornare a crescere fino a colmare questo gap prima di 5 anni.

Il calcolo, in ogni caso, rende interessante la scelta del mutuo a tasso variabile per i contratti di breve durata che non vanno oltre i 10 o 15 anni. Per durate maggiori, invece, è preferibile optare per un tasso fisso che tutela il mutuatario da una volatilità di mercato che non può certo essere prevista a distanza di anni (bisogna inoltre considerare che il tasso fisso proposto oggi giorno non è più sconveniente così come poteva apparire tempo fa).

I migliori conti correnti online:

Conto corrente online CheBanca!

Conto corrente online WiDiBa

Conto corrente online HelloBank!

Conto corrente online Cariparma

Conto corrente online Fineco

Conto corrente online UniCredit